Lavori su tela

Incompleto, 150x100 cm, dipinto su tela, 2014

Incompleto, 150×100 cm, dipinto su tela, 2014

Serie Broken hearts, dipinti su tela, 2014

 

 

 

 

 

 

abisso bianco, 150x100 cm,

abisso bianco, 150×100 cm,
acrilico su tela, 2014

Abissi, poesia
è notte
è buio
è blu
quasi non vedo dove andare
blu, blu, blu
mi lascio trasportare dalle onde
blu, blu, blu
la luce!
il chiarore
risalgo dagli abissi
nuotando nell’aria, respirando l’oceano
blu, blu, blu
Abissi, 2014

Prigioniera#2, tecnica mista, 160x55 cm, 2011

Prigioniera#2, tecnica mista, 160×55 cm, 2011

La serie Les Incarcérés denuncia il difficile momento che la donna contemporanea sta attraversando. Dietro l’effimera promessa di una eterna bellezza e gioventù si cela l’insidioso rischio di perdere tutte le conquiste finora ottenute con la conseguente relegazione della donna a un ruolo passivo “usa e getta”. Fiocchi come manette per esprimere la condizione della donna di oggi: un affascinante pacco regalo per una società che chiede al corpo femminile di apparire ma non di essere.
Le prigioniere, 2011

 

 

 

Piegata, 100x100 cm, acrilico e stampa, 2011

Piegata, 100×100 cm, acrilico e stampa, 2011

La serie Metropoli viola è stata realizzata da Clelia Catalano durante l’esperienza londinese e pone l’accento sulle realtà spesso disorientanti e ostili delle grandi metropoli.
Qua e là elementi naturalistici (e ironici) ci riportano a una dimensione più umana, seppure fantasiosa, come l’incontro con la testa di maiale che sogghigna alla ragazza che attraversa frettolosamente la strada mentre i panni stesi ad asciugare sono il miraggio per il ritorno a una realtà più intima e cittadina.
Metropoli viola, 2011

 

 

 

Direttore d'orchestra

Direttore d’orchestra, acrilico e acquarello su tela, 120×70 cm

In Sogno a Occhi Aperti (acrilico e acquarello su tela, gennaio 2010), la tensione si scioglie e le figure acquistano leggerezza, svolazzano sulla tela e si intrecciano naturalmente con fiori, farfalle e gioielli.
Una bacchetta magica – immaginaria – tocca la barca e la trasforma in una lampada che suona come un grammofono. La musica esce dai confini della tela e collega la serie La Mia Orchestra dove gli strumenti musicali sono i veri protagonisti della storia.
La mia orchestra, 2010

 

 

 

La ballerina, 120x60 cm

La ballerina, 120×60 cm

Straordinaria è l’aurea di tensione e mistero della serie Favole Adulte (acquarello su tela, giugno 2009) ottenuta da scenari desolati e da oggetti di uso comune, ma adoperati in modo inconsueto. Nel quadro La Ballerina, il corpo della donna e la posizione schiacciata verso terra, ricordano le sembianze di un insetto pronto a rintanarsi al primo segnale di pericolo.
Favole adulte, 2009

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...